APPUNTAMENTI PRE CIEMMONICI

Questi gli appuntamenti prima della Ciemmona Romana: potrai trovare il Banchetto con Magliette, Flyer ed adesivi per aiutare a sostenere la ciemmona, partecipare alle Riffe ed alle iniziative organizzate in attesa della Ciemmona, conoscere nuovu amicu e saperne di più sulla Critical Mass Interplanetaria!

giovedì 25 aprile Parco degli acquedotti – ingresso via Lemonia Banchetto Ciemmona + Riffa  di biciclette organizzato dalla ciclofficina Pirata del Quadraro


venerdì 26 aprile CM di Aprile @19.00 Piazza Vittorio Roma


mercoledì 1 Maggio @Forte prenestino- via Federico Delpino 187 Banchetto Ciemmona + serigrafia


domenica 12 Maggio @ Monti – p.zza della Madonna di Monti  Banchetto Ciemmona + Riffa di Biciclette organizzato dalla ciclofficina Ciclonauti


giovedì 16 Maggio bici aperitivo al Porto Fluviale – via del porto Fluviale 10 organizzato da ciclofficine popolari in collaborazione con la sala da thè dle Porto


venerdì 24 Maggio ore 17 @p.zza Vittorio (lato tram)Ricognizione UfoCiclistica pre Ciemmona Interplanetaria

la massa raggiungerà prima il quartiere di s.Lorenzo dove ci sarà 42°  Compleanno Radio Onda Rossa 87.9 @via dei Volsci ( S. Lorenzo)[https://www.facebook.com/Radiondarossa/]

e poi arrivare alla città universitaria all’iniziativaMIND the GAP ‘Festival del sapere libero’ @ “La sapienza”  p.zzale della Minerva organizzato dalla Officina di Fisica “Roberto Perciballi”[https://www.facebook.com/events/920488834949079/?active_tab=about]


Giovedi 30 Maggio Giovedi 30/5 dalle ore 17 alle ore 19 la Ciclocasale Lsa Centocelle è aperta per gli ultimi ritocchi alle vostre biciclette ma soprattutto per cosegnare le biciclette in prestito ai non residenti da utilizzare alla ciemmona 2019.
A seguire aperitivo di benvenuto e pedalata con gli UFOciclisti fino ad OZ – Officine Zero dove ci sarà la performance musicale di Cobol Pongide e cena vegan.
viale della primavera 319/b
Nb: le bici vanno prenotate via mail – ciemmona2019@autistici.org – se non ritirate il 30 potranno essere ritirate nei giorni successivi previo appuntamento telefonico al num. 3396363866


BICIcleTE’ verso la Ciemmona                                                                                         16 maggio 2019 – Sala da tè del Porto Fluviale, Roma Ostiense

H17 apre la sala da tè
H20 cena a sostegno della Ciemmona
H23 night ride

Cos’è la Critical Mass?

La Critical Mass è una “coincidenza organizzata” di ciclisti urbani che s’incontrano per pedalare insieme. E’ un’azione diretta per riappropriarsi delle stradee gridare al mondo “OGGI IL TRAFFICO SIAMO NOI!!!” senza un percorso definito e scorte motorizzate.

La Critical Mass è di tuttu, libera e come tale rivoluzionaria!

Non ha scopo di lucro, non ha sponsor, non ha leader; non gode di finanziamenti pubblici e non è organizzata dall’amministrazione pubblica o da singole associazioni.

Chi può partecipare alla Critical Mass?

Chiunque si sposti senza un motore e abbia voglia di vivere la strada circondato da migliaia di biciclette, pattini, skate, monopattini; basterà condividere gioia e sorrisi nell’attraversare la città con le orecchie piene solo di voci, scampanellii, musiche dei ciclo-sound e soprattutto liberi dallo smog!

 

 

Recent Posts

Il 29, 30, 31 maggio 2020 chiamiamo la Ciemmona Interplanetaria a Torino!

La migliore delle città impossibili

Quest’anno sarà la “città dell’auto” ad ospitare il 17° ritrovo ciemmonico di chi vuole riappropriarsi con determinazione dello spazio urbano che diventa ogni giorno più frustrante…

NOI VOGLIAMO ESSERE TUTTU ALIENU, NON ALIENATU!!

L’automobile è il vitello d’oro col quale ingannare ignare vittime: più che oggetto al servizio di chi lo utilizza, è diventato strumento al servizio del consumo senza alcuna logica ed al servizio di chi dal consumo trae profitto. Tanto che in questa città è un marchingegno che molto spesso viene meno alla sua unica funzione: permettere lo spostamento rapido di esseri umani e oggetti.
In compenso le automobili hanno contribuito a far guadagnare alla città un importante record: la più inquinata d’Europa.
In tutto questo le politiche di qualsiasi amministrazione pubblica in questa città sono dei cerotti su arterie recise e nonostante i vari blocchi “EURO X” il primato viene mantenuto e anzi, grazie a questi, vengono vendute nuove automobili.
Non comportiamoci da primati… liberiamoli!
Siamo persone e non macchine: le città e le politiche che le riguardano dovrebbero partire da questo assunto.

Ogni anno la città che ospita la Ciemmona viene invasa da una moltitudine di ruote mosse da energia umana proveniente da tutta Italia e da tutta Europa, vogliamo che questo momento rappresenti un risveglio per Torino, dove ultimamente l’atmosfera si è fatta pesante e non solo a causa dello smog…
La prima improvvisata (allora come ora) massa critica torinese è nata da un piccolo gruppo di pedalatori nel 2002, tra cui Giorgio Faraggiana, l’indomito prof del Politecnico che distribuiva targhette “NO OIL”. Molti “massacritici” della prima ora le portano ancora attaccate alla bici. Lo avevamo conosciuto per le strade lottando per una città diversa, con un’aria più pulita dove le cime delle montagne sembrano vicine e non ci sono grattacieli a rovinare il panorama.
Purtroppo lui non c’è più ma sarebbe stato elettrizzato all’idea che la Ciemmona quest’anno passa da Torino e siamo certi che sarà con noi.
A Torino negli ultimi anni è aumentato il numero e al contempo si è alzata la voce dei riders, dei fattorini e dei corrieri che si spostano quotidianamente in bici al servizio della “sharing economy”, un nome accattivante che nasconde lavoro a cottimo iper flessibile per l’azienda a fronte di un’assenza di ogni tutela per il lavoratore, che, costantemente monitorato da un punteggio, è costretto a correre a rischio della propria vita in una città ostile, a misura d’auto.
Il movimento variegato che quasi ogni mese si fa massa su due o più ruote è nato spontaneamente in questa e molte altre città del mondo, da persone che inventano sul momento il proprio percorso, il punto d’arrivo è chiaro e contro cosa lottare anche. Quello che si crea è a volte difficile anche solo da immaginare: uno spazio di libertà, per costruire con la propria energia (anche muscolare) la migliore delle città impossibili.
Scriviamo insieme questa storia nuova fatta di affinità, complicità e condivisione !
La Massa Critica è un piccolo momento di autogestione, la CiemmONA un momento più grande, questa prospettiva può essere fatta propria da chiunque ed è così che stiamo già facendo, tessendo i rapporti autentici che ci rendano solidali e complici.
Pedalando insieme in libertà rispondiamo ai poteri che comunicano col cittadino solo a suon di ordinanze, divieti, decreti sicurezza, restrizioni alla libertà di movimento, pretendendo di incasellare ogni aspetto dell’esistenza: il lavoro, gli spostamenti, il tempo libero, la cultura. Perchè ridurre un’infinità di possibilità ad una serie limitata e insipida di modelli sociali? Lavorare da automi per pagare l’auto che si usa per andare a lavorare, respirando veleni incolonnati nel traffico di una città dove la prima, e ad oggi unica, linea di metropolitana è stata costruita dopo che la FIAT ci ha liberati della sua presenza.

Chiamiamo tuttu a partecipare a questa festa: ciclofficine popolari, spazi autogestiti, gang di pedalatori, amanti dell’autocostruzione bizzarra di cicli e macchine a propulsione umana, primati e alieni !

Siete tuttu invitatu alla Critical Mass Interplanetaria a Torino!!!

ALIENU, NON ALIENATU!
MassaCriticaTorino


Raccogliamo e rilanciamo gli inviti della passata edizione

Perché usiamo la U:
Siamo per l’inclusione di ogni singola, individuale, esperienza e soggettività, e usare forme come “a/o” ed “e/i” non fa che riaffermare gli stereotipi di genere binari che vogliamo superare, per includere non solo uomini e donne, ma anche persone non binarie, persone genderqueer e persone agender. Istituire un genere neutro nella lingua Italiana non solo rende il linguaggio più inclusivo per persone fuori dallo standard ciseteronormativo, ma agevola la vita di chi, quotidianamente, va incontro ad un inevitabile “misgendering” per via di una lingua i cui costrutti non concepiscono un’essenza che sia altro rispetto al maschile e al femminile.


Mangia Vegano:
No borders lo rivendichiamo per gli umani e per tutto il vivente, di questo come d’altri pianeti. Ecco la ragione per cui nelle cucine della Ciemmona Interplanetaria 2019 troverai solo cibo cruelty free.
Se possibile ti chiediamo di condividere questa scelta politica anche nelle pratiche alimentari personali, negli spazi e nei tempi della Ciemmona.

(A tal proposito ci scusiamo con gli scimpanzé offesi dal manifesto: sappiamo bene che in effetti non utilizzerebbero mai un veicolo a motore.)

  1. Il 31 maggio, 1 e 2 giugno 2019 chiamiamo la ciemmona interplanetaria a Roma. Comments Off on Il 31 maggio, 1 e 2 giugno 2019 chiamiamo la ciemmona interplanetaria a Roma.
  2. On 31 May, 1st and 2nd June 2019 the Ciemmona Interplanetaria comes back to Rome. Comments Off on On 31 May, 1st and 2nd June 2019 the Ciemmona Interplanetaria comes back to Rome.
  3. EL 31 de MAYO, 1 y 2 de JUNIO, LLAMADA A LA CIEMMONA INTERPLANETARIA EN ROMA!!! Comments Off on EL 31 de MAYO, 1 y 2 de JUNIO, LLAMADA A LA CIEMMONA INTERPLANETARIA EN ROMA!!!
  4. Le 31 mai, 1 et 2 juin 2019 Rome accueillera la Ciemmona interplanetaria. Comments Off on Le 31 mai, 1 et 2 juin 2019 Rome accueillera la Ciemmona interplanetaria.
  5. AUFRUF ZUR INTERPLANETARISCHEN CRITICAL MASS – CIEMMONA INTERPLANETARIA, DIE AM 31. MAI, 1. und 2. JUNI 2019 IN ROM STATTFINDET!!!  Comments Off on AUFRUF ZUR INTERPLANETARISCHEN CRITICAL MASS – CIEMMONA INTERPLANETARIA, DIE AM 31. MAI, 1. und 2. JUNI 2019 IN ROM STATTFINDET!!! 
  6. Op 31 Mei, 1 en 2 Juni roepen we de Interplanetaire Ciemmona op in Rome. Comments Off on Op 31 Mei, 1 en 2 Juni roepen we de Interplanetaire Ciemmona op in Rome.